i

SALUZZO (CN) - L'OSTELLO DEL PO

Lungo la strada tra Saluzzo e Pinerolo, sulle sponde del Po, c’è l’Ostello del Po.

L’Ostello rientra nelle strutture a servizio del Parco del Po del Cuneese e costituisce un buon punto di riferimento per chi desidera scoprire il territorio, fare una sosta o due passi lungo il grande fiume.

State cercando un’area attrezzata dove fermarvi per un pic nic o per far giocare i vostri bambini?

Arrivate all’Ostello e avrete due possibilità. Scendete di fronte alla struttura e sotto una macchia di alberi troverete un gruppo di tavoli con panche a vostra disposizione. Lo spazio verde intorno permetterà ai bimbi di giocare in tranquillità.

Sul lato opposto della strada, un comodo parcheggio affianca una seconda area di sosta con vista sul Po.

Da quest’area, passando per un sentiero sotto il ponte, potrete comunque raggiungere senza pericolo l’Ostello e anche fare una passeggiata lungo il sentiero che tra i boschi costeggia il fiume.

Se desiderate scoprire il territorio, l’Ostello offre una possibilità di sistemazione a prezzi assolutamente contenuti.

Se non volete dormire in camerata, ricordate di prenotare con anticipo perché le stanze più piccole sono poche. La sistemazione è semplice, ma funzionale e ciò che piace è l’atmosfera familiare nella quale vi accolgono i padroni di casa.

Abbiamo chiesto ad Andrea chi sono i suoi ospiti ed è stato interessante scoprire che l’Ostello è molto apprezzato da famiglie con bambini che, oltre a contenere i costi, qui sentono di avere maggiore libertà rispetto ad altre strutture ricettive. E’ frequentato da cicloturisti che vi trovano una sistemazione funzionale ed è molto amato da coloro che cercano una struttura da affittare per tempi brevi con la possibilità di usare cucina e sala comune in modo esclusivo per passare un fine settimana, per fare una festa o per lavoro.

Cosa si può scoprire sul territorio avendo come base l’Ostello del Po?

Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Ecco alcuni suggerimenti:

Abbazia di Santa Maria di Staffarda, a pochissima distanza dall'Ostello;

Bagnolo Piemonte dove scoprirete il Castello dei Malingri e il monastero cistercense di Pra ‘d Mill;

Cavour con il Parco Natura della Rocca e l’Abbazia di Santa Maria;

Saluzzo di cui abbiamo per ora descritto i Musei della Castiglia (della Civiltà Cavalleresca e della Memoria Carceraria) e la chiesa di San Giovanni;

Valle Po : percorretela incontrando Revello in cui, tra l'altro, si trova il Museo Naturalistico del Fiume Po; salite a Balma Boves e al Monte Bracco; raggiungete Ostana, uno dei “Borghi più belli d’Italia”; arrivate a Crissolo e raggiungete le sorgenti di Po ai piedi del Monviso;

Manta con il suo famoso Castello e la bella chiesa di Santa Maria del Monastero;

Verzuolo con il suo bel ricetto e la frazione di Villanovetta a cui è legata la storia di Griselda;

Costigliole Saluzzo con i suoi tre castelli;

Valle Varaita: fermatevi a Piasco per il Museo dell’Arpa; a Venasca alla Fabbrica dei Suoni; a Brossasco da Segnavia; da Sampeyre, dopo aver scoperto dove vivono i Sarvanot, raggiungete anche Elva; arrivate in alta valle per fare due passi a Casteldelfino, Pontechianale con il suo bel lago, Chianale, un altro dei “Borghi più Belli d’Italia”, e nel Vallone di Bellino;

Lagnasco con i suoi magnifici Castelli di Tapparelli;

Savigliano di cui, per ora, abbiamo descritto la Gipsoteca “Davide Calandra”;

Racconigi in cui non limitatevi alla visita al solo Castello Reale, ma dedicate il vostro tempo al borgo.

Per gli appassionati di bicicletta ecco alcuni riferimenti: CycloMonviso e Triangolo d’Oro MTB.

Consigliato da Nadia e Paolo