i

SINERGIA

Sinergia è una di quelle parole di cui negli ultimi anni si abusa spesso. Riempie la bocca, fa sentire tutti più buoni e giustifica molte richieste di contributi. Vorrei riprendere da un Dizionario il suo significato:“Azione simultanea di vari organi per compiere una determinata funzione”. Oggi durante il seminario tenutosi a Barolo “Verso EXPO2015: tutti ne parlano, noi ci prepariamo” abbiamo seguito la storia di un ingegnere della Brianza che cerca di capire come avvicinarsi a Milano: che mezzo di trasporto scegliere? com’è il traffico? ci sarà parcheggio? e se prendessi il treno?

L’ingegnere, il prof.Alfonso Fuggetta, ha analizzato il problema e, lavorando con il suo gruppo, è nato un sistema che convoglia le informazioni dei più importanti operatori della mobilità del Milanese e che propone agli utenti lo scenario dei trasporti perché essi possano scegliere la soluzione migliore. L’idea è geniale e risolve un problema, quello della situazione della viabilità e della conoscenza dei mezzi di trasporto pubblici, che anche in Piemonte risulta di difficile comprensione. Chi di voi si è trovato a dover raggiungere una qualche località non servita da Trenitalia, sa che reperire informazioni sulle corse dei pullman è davvero un’impresa ardua. Il turista che desidera muoversi con i mezzi pubblici si trova ancora di più in difficoltà: non conosce come noi il territorio; può non avere idea di come usufruire della rete ferroviaria; può non trovare interlocutori in grado di rispondere alle sue richieste di mobilità. Il risultato più importante che ha raggiunto il prof.Fuggetta però non è stato quello di aver creato un supporto tecnologico che fornisce informazioni. Questo progetto ha costretto realtà diverse a dialogare e ha fatto capire loro che l’insieme delle competenze di ognuna fa crescere l’intero sistema.

Sinergia è dialogo e condivisione: stare intorno ad un tavolo per parlare di chi siamo e di cosa facciamo.

Sinergia è trovare un modo per crescere insieme: riunire competenze ed informazioni per offrire qualcosa di nuovo.

Sinergia è fornire strumenti di comprensione: se ci conosciamo meglio possiamo presentarci meglio.

Un po’ troppo buonista?

No, creare sinergie è una necessità. Oggi la rappresentante del Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero ha detto che loro hanno già preso contatti con i collaboratori del prof.Fuggetta per sfruttare questa nuova tecnologia e che sono pronti a partire, ma c’è un problema. L’obiettivo del sistema, in questo caso, è quello di offrire un territorio. Il territorio non è rappresentato dai soli hotels, ristoranti o produttori.

Il Consorzio non potrà partire da solo. Costruire un prodotto tecnologico capace di presentare un territorio è molto più difficile di mettere a sistema una realtà singola, per quanto fondamentale, come quella dei trasporti.

Il sistema funzionerà se per programmare un viaggio in Piemonte mi basterà accedere ad un sito o altro e non troverò divisioni in Province ed A.T.L., ma l’intera regione che si presenta, in tutti i suoi aspetti; non avrò problemi a capire come raggiungere i luoghi e dove alloggiare; capirò con facilità quali sono i siti di maggiore interesse e le mete di approfondimento comprese le modalità di fruizione, gli eventi che le valorizzano e così via.

Quante possibilità abbiamo che qualcosa di simile si concretizzi?

Noi cominciamo sempre dalle basi. Miglioriamo le nostre capacità di accogliere il pubblico perché si ricordi di noi, ne parli e desideri tornare a trovarci.

Per il momento, ci tocca ogni giorno sostituire una “tecnologia” ancora insufficiente con le nostre conoscenze e creare di volta in volta le sinergie necessarie per accontentare i nostri ospiti. Staremo a vedere.

Riflessioni di Nadia