Warning: INSERT command denied to user 'westital14596'@'2001:4b78:1001::1301' for table 'watchdog' query: INSERT INTO watchdog (uid, type, message, variables, severity, link, location, referer, hostname, timestamp) VALUES (0, 'php', '%message in %file on line %line.', 'a:4:{s:6:\"%error\";s:7:\"warning\";s:8:\"%message\";s:43:\"array_map(): Argument #2 should be an array\";s:5:\"%file\";s:66:\"/home/mhd-01/www.westitaly.net/htdocs/modules/system/system.module\";s:5:\"%line\";i:1020;}', 3, '', 'http://www.westitaly.net/node/109', '', '34.238.248.103', 1597234307) in /home/mhd-01/www.westitaly.net/htdocs/includes/database.mysqli.inc on line 134

Warning: INSERT command denied to user 'westital14596'@'2001:4b78:1001::1301' for table 'watchdog' query: INSERT INTO watchdog (uid, type, message, variables, severity, link, location, referer, hostname, timestamp) VALUES (0, 'php', '%message in %file on line %line.', 'a:4:{s:6:\"%error\";s:7:\"warning\";s:8:\"%message\";s:56:\"array_keys() expects parameter 1 to be array, null given\";s:5:\"%file\";s:56:\"/home/mhd-01/www.westitaly.net/htdocs/includes/theme.inc\";s:5:\"%line\";i:1845;}', 3, '', 'http://www.westitaly.net/node/109', '', '34.238.248.103', 1597234307) in /home/mhd-01/www.westitaly.net/htdocs/includes/database.mysqli.inc on line 134

Warning: INSERT command denied to user 'westital14596'@'2001:4b78:1001::1301' for table 'watchdog' query: INSERT INTO watchdog (uid, type, message, variables, severity, link, location, referer, hostname, timestamp) VALUES (0, 'php', '%message in %file on line %line.', 'a:4:{s:6:\"%error\";s:7:\"warning\";s:8:\"%message\";s:39:\"Invalid argument supplied for foreach()\";s:5:\"%file\";s:56:\"/home/mhd-01/www.westitaly.net/htdocs/includes/theme.inc\";s:5:\"%line\";i:1845;}', 3, '', 'http://www.westitaly.net/node/109', '', '34.238.248.103', 1597234307) in /home/mhd-01/www.westitaly.net/htdocs/includes/database.mysqli.inc on line 134
VIAGGI INTORNO AL "THEATRUM SABAUDIAE" - INTRODUZIONE | www.westitaly.net

VIAGGI INTORNO AL "THEATRUM SABAUDIAE" - INTRODUZIONE

Dalla metà di marzo doveva iniziare una grande mostra alla Reggia di Venaria Reale e una numerosa serie di eventi dal titolo “L'essenziale è Barocco”. In varie sedi, si sta cercando di tenere viva l'attenzione sul tema.

In collaborazione con Conitours, noi contribuiamo con una serie di piccole visite guidate che partono da un'opera editoriale importante ideate alla metà del Seicento e pubblicata nel 1682.

I committenti di quest'opera furono Carlo Emanuele II di Savoia, la moglie Giovanna Battista e il giovanissimo figlio Vittorio Amedeo II.

La consultazione è oggi facilitata dalla pubblicazione curata dall'Archivio di Stato di Torino negli anni '80.

L'opera ha un titolo in latino molto lungo, ma che normalmente viene riassunto in THEATRUM SABAUDIAE e cioé “teatro dei Savoia”.

La scenografia di questo “TEATRO” erano i territori del Ducato di Savoia che, alla metà del Seicento comprendevano parte dell'attuale Piemonte e molte regioni oltralpe.

Gli attori erano le località di maggior prestigio del Ducato stesso.

Il fine era quello di mostrare agli altri signori d'Europa quanto era bello, ricco, ben difeso e ben governato il Ducato.

Naturalmente l'opera non poteva comprendere tutti i centri abitati del paese e così venne fatta un'oculata scelta.

Dovevano essere messi in evidenza luoghi collegati alla dinastia, luoghi teatro di eventi importanti ed infine luoghi collegati con qualche famiglia particolarmente ben inserita a corte.

Ogni luogo doveva essere rappresentato con un disegno che permettesse una vista complessiva dall'alto e doveva essere raccontato grazie ad un testo che ne evidenziasse, a seconda dei casi, la storia, gli abitanti, gli edifici principali, l'economia.

Per concludere l'opera furono necessari oltre 20 anni perché, quando tutto il materiale giunse ad Amsterdam presso il Tipografo Blaeu, un furioso incendio distrusse quasi tutto il laboratorio.

I Savoia furono costretti a scegliere se abbandonare l'opera o proseguire.

Si decise di andare avanti.

Tutti i comuni interessati furono costretti a pagare un nuovo disegnatore e a far realizzare un nuovo disegno. Fu l'occasione per rivoluzionare i punti di vista sui vari siti e per renderli ancora più imponenti.

Venne sacrificato un po' di realismo.

Forse si contava sul fatto che i Sovrani degli altri paesi avrebbero solo sfogliato i magnifici volumi e non sarebbero mai venuti a controllare!

Per tutti gli studiosi di oggi, i disegni, anche se con vistosi eccessi, e i testi, anche se non sempre precisi, sono una importante fonte di notizie.

Da parte nostra giocheremo proprio sui disegni.

Vedremo come furono rappresentate le città e i singoli edifici.

Sarà interessante fare qualche riferimento ai testi.

Scopriremo che spesso evidenziano informazioni che non ci aspetteremo.

Cominciamo con qualche città della Provincia di Cuneo.

Sui due volumi sono descritte 23 località: Racconigi e Savigliano, legate al contesto Torinese; Saluzzo, Revello, La Manta, Verzuolo e Dronero, località che rientrano nella ex sfera di influenza dei Marchesi di Saluzzo; Busca che ricopre un ruolo a sé stante; Cherasco e Bra; Bene Vagienna ed Alba legate dall'origine romana; Dogliani;  Fossano e Salmour; Mondovì con la Basilica di Vicoforte; La Certosa della Chiusa di Pesio; Cuneo, Demonte, Ceva, Garessio, Ormea e Cortemilia, accomunate dall'essere in posizioni strategiche su assi commerciali.